Idrocolon Terapia

Cos’e’

CIT ( colon-idro-terapia ) e’ un atto medico che ottimizza la globalita’ del sistema entero-colico filtro e fonte fondamentale dell’equilibrata attivita’ metabolica-nutritiva, immunitario-reattiva di tutto il corpo.

E’ un valido strumento alternativo all’uso di lassativi per ottenere una completa pulizia dell’ intestino prima di eseguire indagini diagnostiche sul colon o sul retto.
rigenera e riporta all’igienicita di base l’eco-ambiente e l’eco sistema del colon, drenando qualsiasi materia bio-tossica, recente e meno recente pertanto puo’ essere un atto terapeutico complementare ad altri atti terapeutici.

L’ idrocolonterapia ha lo scopo di mantenere pulito e in perfetto stato il tratto intestinale stimolare la peristalsi, elimina la flora batterica disbiotica e le tossine favorendo cosi’ il ripopolamento eubiotico e migliorando lo stato generale di salute.

L’ effetto diluente dell’acqua introdotta e la stimolazione che si viene a creare mettono l’intestino in condizioni di pulirsi a fondo e riattivare le sue funzioni vitali
Inoltre l’immissione d’ossigeno attraverso l’acqua, fornisce un valido nutrimento alla flora batterica.

L’ applicazione dell’idrocolonterapia in corso a disturbi
del colon deve essere preceduta da:

1.     Fase diagnostica in cui si verificano le condizioni del soggetto da trattare, le caratteristiche della sua patologia al fine di stabilire se in modo positivo i tempi di lavaggio intestinale. Questa fase puo’ richiedere, per completezza diagnostica la prescrizione dei seguenti esami: chimico-fisico delle feci, parassitologico manometria ano-rettale, defecografia clisma opaco, colonscopia

2.     Sedute d’idrocolonterapia, richiedono la consistenza del contenuto intestinale, per render piu’ agevole lo svuotamento del colon ed eliminare patologie quali ragadi anali ed emorroidi che potrebbero ostacolare la successiva fase terapeutica

3.     Sedute d’idrocolonterapia, richiedono la conoscenza delle modalita’ applicative utili nelle varie patologie, per ottenere la migliore efficacia terapeutica occorre raggiungere la giusta sinergia tra pressione dell’acqua, intervalli evacuativi e adattabili ai tempi reattivi del paziente

Campi d’impiego

Meteorismo

Colon irritabile

Stipsi

Parassitosi

Colite ulcerosa in fase remissiva

Diverticolosi

Come si esegue

Il Paziente e’ sdraiato da un lato, viene introdotta nel retto una specula sterile, fornita da due tubi, una per l’entrata dell’acqua dolce e filtrata l’altro e’ per asportare il materiale fecale insieme all’acqua usata.
Durante il trattamento viene effettuato un delicato massaggio all’addome che favorisce il rilassamento del paziente, permette il distacco e la frammentazione dei residui fecali, cresce la circolazione sanguigna.
Il paziente durante la seduta vedra’ passare i rifiuti che escono dall’intestino attraverso un tubo trasparente che fa parte integrante della macchina.
Non ci sono ne’ cattivi odori ne’ alcun disagio per il paziente.
La durata della seduta dai 45 ai 60 minuti circa.

Tubo e specula sono Monouso, Sterilizzati, Certificati CE0123 (TUV) con data di fabbricazione e scadenza.

Va precisato che l’apparecchiatura deve essere professionale, non auto costruita o prodotta da ditte che non offrono la necessaria sicurezza.
Solo un’apparecchiatura professionale e’ dotata di dispositivi che controllano la temperatura e la pressione dell’acqua che garantiscono la non pericolosita’ dell’intervento.